NEWS:

07 dicembre 2008

Al via il Bonus Enel

Modelli per le istanze e le ammissioni al regime di compensazione per la fornitura di Energia Elettrica, saranno utilizzabili da tutti i Comuni a partire dal 1 Gennaio 2009.
Scaricate i modelli dell'istanza del Bonus Disagio Economico e il modello d'istanza Bonus Disagio Fisico
Fino a €. 135,00 in meno sulle bollette delle famiglie disagiate, a partire dal corrente mese di Dicembre 2008 la presentazione delle domande.
Tra breve sarà operativo lo sconto sulle bollette della luce per le famiglie disagiate.
L'Authority per l'energia ha emanato le disposizioni applicative per il bonus che porterà un risparmio di circa il 20% sulla spesa per consumi elettrici.
Il provvedimento approvato dal precedente governo dovrebbe ridare un po' di potere d'acquisto alle retribuzioni più basse; si stima che i beneficiari saranno circa 5 milioni di utenti.
Rivediamo come funziona e che cosa fare per ottenerlo, chi ne ha diritto.
Possono richiedere lo sconto le famiglie:
1) BONUS FISICO - in condizioni di disagio fisico, si tratta famiglie in cui "sono presenti persone che versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali necessarie per il loro mantenimento in vita";
Per accedere al bonus previsto per disagio fisico, i clienti connessi alla rete di Enel distribuzione dovranno allegare alla richiesta presentata al Comune una certificazione ASL che attesti il tipo di apparecchiatura utilizzata.
Non è sufficiente presentare un'autodichiarazione.

2) BONUS ECONOMICO - in condizioni di disagio economico, cioè che hanno un Isee (indicatore di situazione economica equivalente) fino a €. 7.500,00.
L’Isee misura la condizione economica delle famiglie tenendo conto del reddito e del patrimonio mobiliare-immobiliare con riferimento anche al numero di componenti.
Viene di norma richiesto anche per l’accesso ad altri servizi (es. asili nido e scuole materne).
Ad esempio, un nucleo familiare di quattro persone, monoreddito, in affitto e senza altri beni patrimoniali, con un reddito annuo lordo fino a €. 23.400 rientra nella soglia Isee di 7.500.
A quanto può ammontare l'agevolazione:
Lo sconto varia a seconda del numero di componenti del nucleo familiare:
1) 60 euro all'anno per una famiglia di 1-2 persone,
2) 78 euro all'anno per 3-4 persone,
3) 135 euro all'anno per più di 4 persone.
Come richiedere lo sconto:
Per accedere al bonus i cittadini devono consegnare l'apposito modulo debitamente compilato presso il proprio comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, allegando il modello Isee, gli estremi della fornitura elettrica (reperibili sulla bolletta) e le indicazioni sulla composizione familiare.
I tempi:
L'incentivo sarà operativo da gennaio 2009 e le richieste effettuate entro il 28 febbraio 2009.
Il bonus ha una durata di 1 anno, salvo rinnovo.

29 novembre 2008

Scossa di terremoto epicentro: Mussomeli,Casteltermini Cammarata


Un sisma di magnitudo 4.2, profondità 35 km è stato registrato alle 00.39 di oggi dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nelle province di Caltanissetta e Agrigento. L'epicentro è stato localizzato tra i comuni di Mussomeli, Casteltermini e Cammarata. Dalle verifiche effettuate dal Dipartimento della Protezione civile non risultano al momento danni a persone e cose.

15 novembre 2008

Mussomeli: Cattiva gestione dei lavori di sostituzione e completamento della rete idrica

Mussomeli. Come è ben noto dai primi di Ottobre di quest’anno sono stati avviati dalla società Caltaqua nel Comune di Mussomeli i lavori per la sostituzione e il completamento della rete idrica vecchia da molti decenni.
Se è pur vero indubbiamente che la realizzazione di tale opera garantirà la riduzione di una considerevole quantità di acqua che si disperde nel sottosuolo, è anche pur vero che la conduzione di detti lavori sta provocando degli “effetti collaterali” non graditi, infatti la direzione dei lavori così come sono stanno provocando disagi alla popolazione.
La ditta che esegue i lavori per la messa in opera delle nuove condotte idriche, scava e richiude le strade senza ripristinare la pavimentazione stradale con gli stessi blocchi di pietra lavica asportate in un primo tempo, le pietre di lava in questione vengono accatastate sui marciapiedi e ai bordi delle strade già di per se strette specialmente nel centro storico, con conseguente occupazione di suolo pubblico, provocando disagi per i pedoni che vi passano, mettendo a rischio la propria incolumità fisica per possibili cadute specialmente gli anziani o bambini, e di sicuro sporcarsi i piedi di fanghiglia provocata dalle piogge di questi giorni.
Indubbiamente la mancata copertura del manto stradale determina infiltrazioni d’acqua piovana nel sottosuolo sottostante che possono minare a lungo andare anche la staticità degli edifici circostanti e in ogni caso non è tollerabile, nonché la pericolosità per i conducenti dei mezzi a due ruote in transito che rischiano incidenti e problematiche sulla viabilità dei mezzi in genere per il cattivo stato del manto stradale ridotto a un colabrodo.
Francamente siamo alle solite, da una parte il cittadino inerme che deve subire questo stato di fatto e dall’altra, chi dovrebbe vigilare, ovvero le istituzioni vedi il Comune di Mussomeli, proprietario e responsabile delle strade comunali che assiste impassibile senza aver dato disposizioni agli uffici preposti, contestando alla ditta la pessima esecuzione dei lavori, intimandogli di eseguirli a regola d’arte ovvero dopo aver effettuato gli scavi sul manto stradale sostituire la vecchia tubatura con quella nuova e conseguentemente ripristinare il manto stradale con le stesse pietre laviche asportate in un primo momento.
Come al solito di tutto questo non se ne farà nulla e continueremo ad assistere allo scempio indiscriminato.

11 novembre 2008

Compra la lampada o resti al buio


E' proprio vero!
Quando si dice, abbiamo toccato il fondo, non è del tutto vero, c'è ancora un fondo nel fondo.

Incredibile!
Giorni or sono una donna si è recata al municipio per segnalare che la lampada dell'illuminazione pubblica, situata di fronte alla sua abitazione, era fulminata.
Meraviglia delle meraviglie!
Al comune si è sentita dire che le casse del comune erano a secco, ma se era disposta ad acquistare la lampadina(costo 6 euro) avrebbero provveduto alla sostituzione.
Dato che la donna rincasa spesso di sera, col buio non riesce a vedere dove infilare la chiave del portone di casa, ragion per cui, ha acquistato la lampadina che è stata sostituita il giono dopo.
Si resta senza parole!



24 ottobre 2008

Sabato notte torna l'ora solare

Nella notte tra sabato e domenica 26 Ottobre 2008, sposteremo le lancette dalle 3 alle 2.
Alle 02:00 del 26 ottobre torna infatti l’ora solare, che resterà in vigore fino al 29 marzo del 2009, sino a quando scatterà di nuovo quella legale e per i successivi 7 mesi.
Termina così il periodo di ora legale che, recuperando un’ora di luce in più a fine giornata, ha portato importanti benefici anche per quanto riguarda i consumi energetici.
La storia dell’ora legale, che tra sabato e domenica porterà ad un’ora di sonno in più, nacque nel Settecento.

Il primo a teorico fu Benjamin Franklin che individuò nell’adozione per convenzione di un’orario diverso che ’inseguisse il sole, e quindi la luce, un modo per ottenere dei risparmi energetici. L’idea non ebbe grande seguito anche perchè, all’epoca di Franklin, i risparmi sarebbero stati relativamente bassi.
I calcoli sono oggi ben diversi, visti i consumi nei Paesi più industrializzati, oltre un secolo dopo (nel 1907), l’idea venne ripresa dal britannico William Willet, e questa volta trovò seguaci: nel 1916 la Camera dei Comuni di Londra diede il via libera al British Summer Time, che implicava lo spostamento delle lancette un’ora in avanti durante l’estate.
Molti Paesi imitarono la Gran Bretagna, soprattutto in tempo di guerra, quando il risparmio energetico è una vera priorità. Anche in Italia l’ora legale è stata adottata per la prima volta nel 1916, dal 3 giugno al 30 settembre. Negli anni successivi, e fino al 1920, l’inizio fu anticipato a marzo. Sospesa nel 1920 l’ora legale tornò in auge nel 1940 e negli anni del periodo bellico, e vi rimase fino al 1948, anno in cui venne nuovamente abolita.
L’adozione definitiva risale al 1966, durante gli anni della crisi energetica. Per i primi tredici anni venne stabilito che l’ora legale dovesse rimanere in vigore da fine maggio a fine settembre.
Dal 1981 al 1995, invece, si stabilì di estenderla dall’ultima domenica di marzo all’ultima di settembre.
Il sistema attuale è entrato in vigore nel 1996 quando fu prolungata dall’ultima domenica di marzo all’ultima di ottobre, sono ormai quasi tutti i paesi industrializzati che, proprio in virtù dei risparmi possibili, hanno adottato l’ora legale, secondo un criterio di fissazione delle date di inizio e fine il più possibile coincidenti, soprattutto per non complicare gli orari degli aerei, anche in considerazione necessità di Stati che si trovano in emisferi diversi. Quindi l’ultima settimana di marzo che in Europa (compresa la Russia) segna l’inizio del regime di ora legale, nell’emisfero australe ne celebra la fine.
Ma c’è anche qualcuno che, come il Giappone, non aderisce all’ora legale: contrari gli agricoltori, perchè è soprattutto nelle prime ore della mattina che è concentrato il lavoro nei campi ed è allora che serve più luce.
Le lancette non si spostano anche in gran parte del resto dell’Asia e in Africa, qualche incertezza, infine, per l’orologio di chi decide di visitare l’Antartide: qui l’ora legale e quindi solare cambia a seconda di quale bandiera sia issata sulle basi che sono state istituite per motivi scientifici (ma non solo) sull’immensa placca di ghiaccio.

18 ottobre 2008

Ricordo di Francesca Sorce


Il 24 ottobre 2008 ricorre il decennale dell'assassinio di Francesca sorce, giovane e altruista assistente sociale.
La giovane nel tentativo di mettere pace in una situazione familiare difficile, dopo aver messo in salvo i bambini, ritornò nella casa perchè la madre e i nonni dei bambini, erano sotto le minacce del folle assassino, che appena la vide esplose dei colpi di pistola uccidendola.

Il programma prevede:
Alle 9, l’amministrazione comunale per ricordare il sacrificio di Francesca Sorce si recherà con i familiari per deporre una corona di fiori nella cappella di famiglia dove Francesca riposa.
Nell'aula consiliare che porta il suo nome, sarà proiettato il dvd dedicato a lei e così Francesca tornerà ad illuminare col suo sorriso e la sua gioia, i giorni di chi oggi la ricorda e la rimpiange e la indica quale luminoso esempio alle future generazioni.
Alle 10, la consegna alle scolaresche del premio della bontà "Francesca Sorce", voluto dall’amministrazione Valenza dietro esplicito sollecito dell’assessore Angelo Barba.

15 ottobre 2008

Dalla Caltaqua, sconto acqua per gli anziani entro il 31 ottobre

Le agevolazioni sono previste per coloro che hanno un reddito Isee inferiore a 10 mila euro.
I pensionati hanno tempo entro fine mese per potere fruire delle tariffe agevolate per il consumo dell'acqua potabile.
La Caltaqua infatti ha reso noto che è stato prorogato al 31 ottobre 2008 il termine ultimo per presentare presso i propri uffici i documenti necessari per aderire e confermare per il 2008 l'agevolazione tariffaria per tutti i pensionati.
I pensionati che possono fruire dell'agevolazione tariffaria sono coloro che hanno superato i 65 anni se uomini e 60 anni se donne.
In entrambi i casi, però, debbono avere un reddito Isee inferiore a 10.000 euro.
Le tariffe agevolate per i pensionati sono:

€. 0,2151 per il consumo di acqua sino a 24 metri cubi a trimestre;
€. 0,2366 per il consumo da 24 a 48 metri cubi;
€. 0,4516 da 48 a 96 metri cubi;
€. 0,5018 da 96 a 144 metri cubi;
€. 1,2761 da 144 a 192 metri cubi;
€. 1,7134 oltre i 192 metri cubi.

Al costo dell'acquedotto così previsto nel tariffario di Caltaqua va aggiunto il costo della fognatura e della depurazione non modulabile per fasce di consumo o per classi di utenti e pari a €. 0,1219 al metro cubo per la fognatura ed €. 0,3226 per la depurazione.

Per cui le tariffe agevolate per i pensionati aumentano a €. 0,6596 (le tariffe ordinarie sono di €. 0,7456) per consumi sino a 24 metri cubi a trimestre; €. 0,6811 da 24 a 48 metri cubi.

Per i consumi superiori a 48 metri cubi le tariffe sono uguali a quelle ordinarie:

€. 0,8961 da 48 a 96 metri cubi;
€. 0,9463 da 96 a 144 metri cubi;
€. 1,7206 da 144 a 192 metri cubi;
€. 2,1579 per consumi superiori a 192 metri cubi.

Altra agevolazione prevista per i pensionati è costituita dalla quota fissa che è di €. 8,00 a trimestre contro i 15 euro per le utenze ordinarie.
Per usufruire delle agevolazioni previste, i pensionati interessati debbono consegnare entro fine mese all' ufficio della Caltaqua di Mussomeli sito in viale Europa, aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 08.30 alle ore 13.30 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30; il martedì e giovedì dalle 08.30 alle 13.30, la fotocopia della carta di identità accompagnata dal modello Isee e che nel caso di mancata presentazione dei suddetti documenti entro la data indicata del 31 ottobre 2008, verrà applicata la tariffa non agevolata con effetto retroattivo a partire dal primo gennaio di quest'anno.

10 ottobre 2008

Arriva la social card: 40 € al mese in più per i pensionati

Quaranta euro al mese per un anno di validità è quanto prevede lo schema di decreto interdipartimentale Tesoro-Welfare che disciplina la social card.
Sarà ricaricabile ogni due mesi con 80 euro e operativa dall'inizio del mese di dicembre.
Entro il 20 ottobre l’Inps invierà le lettere di avviso ai beneficiari, circa 800mila disagiati agli aventi diritto per invitarli a recarsi alle Poste Italiane per presentare la domanda, quindi, le carte prepagate saranno inviate a casa ai fruitori.
La carta, sulla quale oggi il Garante della privacy ha reso noto il suo via libera, potrà essere utilizzata per pagare le bollette di luce e gas; il Tesoro sta ultimando gli accordi con le catene della grande distribuzione che aderiranno per la vendita di alimentari.
Dopo sei mesi dall'avvio è prevista una verifica sull'attuazione della carta; ed entro la fine del 2009, ne sarà deciso l'eventuale rinnovo.
La carta sarà destinata secondo quanto prevedono i criteri molto ristretti del decreto ai cittadini residenti con oltre 65 anni e reddito inferiore ai 6 mila euro e alle famiglie, con lo stesso reddito, in cui ci sia un bambino sotto i tre anni.
Queste categorie dovranno provare, tramite modello Isee (Indicatore di stato economico equivalente o riccometro), le proprie condizioni reddituali, di possedere una sola automobile e una sola casa, di avere intestata una sola utenza di elettricità e gas, di non avere a proprio nome oltre il 25% di un secondo immobile e un patrimonio mobiliare non superiore a 15 mila euro.
Il decreto, che era previsto entro settembre, è pronto, manca soltanto l'elenco allegato delle convenzioni con le catene che aderiscono all'iniziativa.
La social card, simile in tutto a una carta di credito, entro dicembre per tutti gli aventi diritto sarà “caricata” con 40 euro mensili a partire appunto dal primo di ottobre e successivamente, la carta verrà ricaricata bimestralmente di 80 euro presso le Poste, per un ammontare complessivo, in un anno, di 480 euro.

19 settembre 2008

Via al bonus elettrico

Fino a €. 135,00 in meno sulle bollette delle famiglie disagiate, entro tre mesi le domande.
Sta per diventare operativo lo sconto sulle bollette della luce per le famiglie disagiate.
L'Authority per l'energia ha emanato le disposizioni applicative per il bonus che dovrebbe portare un risparmio di circa il 20% sulla spesa per consumi elettrici.
Il provvedimento approvato dal precedente governo dovrebbe ridare un po' di potere d'acquisto alle retribuzioni più basse; si stima che i beneficiari saranno circa 5 milioni di utenti.
Vediamo come funziona e che cosa fare per ottenerlo, chi ne ha diritto.

Possono richiedere lo sconto le famiglie:

1) in condizioni di disagio fisico, si tratta famiglie in cui "sono presenti persone che versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali necessarie per il loro mantenimento in vita";

2) in condizioni di disagio economico, cioè che hanno un Isee (indicatore di situazione economica equivalente) fino a €. 7.500,00.

L’Isee misura la condizione economica delle famiglie tenendo conto del reddito e del patrimonio mobiliare-immobiliare con riferimento anche al numero di componenti.

Viene di norma richiesto anche per l’accesso ad altri servizi (es. asili nido e scuole materne).

Ad esempio, un nucleo familiare di quattro persone, monoreddito, in affitto e senza altri beni patrimoniali, con un reddito annuo lordo fino a €. 23.400 rientra nella soglia Isee di 7.500.

A quanto può ammontare l'agevolazione:

Lo sconto varia a seconda del numero di componenti del nucleo familiare:

1) 60 euro all'anno per una famiglia di 1-2 persone,

2) 78 euro all'anno per 3-4 persone,

3) 135 euro all'anno per più di 4 persone.

Come richiedere lo sconto:

Il cliente dovrà presentare al proprio comune di residenza il modello Isee, gli estremi della fornitura elettrica (reperibili sulla bolletta) e le indicazioni sulla composizione familiare.

Per la domanda tuttavia bisognerà aspettare 90 giorni per l'attivazione del sistema informatico previsto dall'Autorità.

I tempi:

L'incentivo sarà operativo da gennaio 2009 e può essere anche retroattivo per tutto il 2008 per le richieste effettuate entro il 28 febbraio 2009.

Il bonus ha una durata di 1 anno, salvo rinnovo.

31 agosto 2008

Lo spot Agcom per tutelarsi sui numeri a valore aggiunto

video

I numeri a sovrapprezzo hanno rappresentato un vero e proprio salasso per le famiglie, i casi di raggiro e di addebiti in bolletta per servizi non richiesti sono migliaia.Giusto quindi il blocco automatico a partire dal 1° ottobre 2008.

L'Autorità per le comunicazioni in collaborazione con le associazioni dei consumatori lancia una campagna informativa su come tutelarsi nei confronti delle numerazioni telefoniche più costose.

22 agosto 2008

Festa del Castello Manfredonico

Mussomeli. Per i festeggiamenti del Castello Manfredonico.
Il programma del 2008 prevede:

1 Settembre - In C.da Castello, "Il Castello rivive gli antichi fasti fra tradizione, storia e leggende".

ore 8: 00 Antica Fiera del bestiame e di attrezzi tipici della civiltà contadina.

ore 17:00 Rivisitazione storica della venuta di Federico II° Semplice con la sua corte.

(Viale dei Normanni, Viale del Castello).

ore 18-24 Il Castello si anima nell'incanto della sera.


2 Settembre - "La Madonna del Castello".

ore 8-24 Mostra mercato di prodotti dell'artigianato locale e di prodotti tipici in C.da Castello.
ore 8-12 Messe e tradizionali riti religiosi in onore della Madonna della Catena, Titolare della cappella del Castello.

ore 18:30 Antica Processione della Madonna del Castello.

ore 21:00 Spettacolo musicale "Summer Event", Piazzale Castello.
3 Settembre - "Note e arabeschi di sogno"
ore 19:30 Solidarietà in musica con Ensamble "Pietro Mascagni" di Caltanissetta.
Arte danza e coreografia a cura di Antonella Varvarà (Scuderia del Castello).

La Castellana della Terra di Manfredi 2008

Mussomeli. Per venerdì 29 agosto, al teatro all'aperto di Viale Peppe Sorce, si svolgerà:
IL BEL CERTAME 2008 - "LA CASTELLANA DELLA TERRA DI MANFREDI"

Questo il programma:
ore 19:00 Sfilata delle Nobildonne degli antichi casati di Sicilia, il percorso interessa (Piazza Roma, Via Scalea, Via Palermo, Viale Peppe Sorce).
ore 20:30 "Il Bel Certame - la Castellana della Terra di Manfredi", presentato da Ludmilla Radchenko, ospite della serata sarà Cecilia Gayle.

04 agosto 2008

Commedia: tutta colpa di un caffè

Mussomeli. Sabato 9 Agosto alle ore 21:00 presso l'Anfiteatro comunale, l’Associazione Teatrale "Nuova Generazione" di Giuseppe Zappalà, si esibisce con la Commedia “Tutta colpa di un Caffè” di A. Scamacca.



30 luglio 2008

Smarrita LAIKA

Pubblichiamo l'appello via MAIL giunto al ns sito da parte di Sara:
Smarrita nei pressi di Marcatonuovo (Mussomeli) provincia di Caltanissetta cagnetta di nome Laika, ha un collare di tessuto al collo di colore blu a cui è appesa una medaglietta a forma di osso con i suoi dati soprascritti.

Laika ha un pelo medio-lungo di colore bianco e miele, sul dorso è un po’ rossiccia, ha la coda più folta, 2 occhi color castano delineati dai contorni neri come se fossero segnati da una matita; è di media taglia, ha 9 anni ed è sterilizzata, ha urgenza di rifare i richiami dei vaccini annuali, inoltre possiede un microchip di cui il num. è 380098101164409 che qualunque veterinario potrebbe individuare… ha un carattere molto docile e riconosce il suo nome, se chiamata si gira immediatamente, è già stata fatta una denuncia sul suo smarrimento, chiunque dovesse vederla o trovarla è pregato di contattare subito a uno dei seguenti numeri:

0934-951723
091-306288
339-4237414
329-1250178.
Io sono Sara la sua padroncina e sono davvero in pensiero da morire per lei, per me è come se fosse una figlia e dal momento che non la trovo più mi sento portata via una parte del cuore, mi manca da morire ed ho troppo bisogno di lei… vi prego, vi prego, vi prego contattatemi nel caso aveste qualunque sua notizia.
Con tanta speranza nel cuore
Genco Sara.

08 luglio 2008

Chiusura pomeridiana all'ufficio postale di Viale Peppe Sorce

Mussomeli. Possibili disagi per gli utenti dell'ufficio postale centrale di Viale Peppe Sorce, gli sportelli rimarranno chiusi nel pomeriggio.
Dal prossimo martedì 15 sino a giovedì 31 Luglio 2008, orario di lavoro ridotto dalle ore 8.00 alle 13.30 tranne il sabato come di consueto con chiusura anticipata alle 12.00.
Successivamente dal 16 Agosto fino al 30 Agosto con le stesse modalità orarie.

04 luglio 2008

Proclamazione dei nuovi consiglieri provinciali nel nisseno

Mercoledì 2 luglio 2008, a seguito delle votazioni del 15 e 16 giugno, l’Ufficio elettorale provinciale presso il Tribunale di Caltanissetta ha ufficializzato la proclamazione ufficiale dei venticinque eletti al Consiglio provinciale di Caltanissetta, dandone comunicazione ai diretti interessati e nel contempo all’Ufficio di Segreteria dell’Ente e alla Prefettura.
Rispetto ai dati stabiliti dalla Prefettura così come immediatamente decretati dalle urne, vi sono state delle piccole variazioni sul numero di preferenze ottenute limitatamente ad alcuni consiglieri.
Sotto il riepilogo degli eletti con l’indicazione della lista elettorale di appartenenza, del numero definitivo di voti ottenuti e del collegio di elezione, cinque i consiglieri che hanno riconfermato il loro seggio.

Per il centrodestra (16 consiglieri):

Pdl:

Michele Mancuso 2.249
Vincenzo Pepe 2.121 (riconfermato)
Diego Dell’Uomini 2.103
Roberto Cigna 1.678 (collegio nord)
Salvatore Sanfilippo 1.674 (sud)

Mpa:

Gianluca Miccichè 3.337
Francesco La Rosa 2.070
Salvuccio Bellanca 1.914 (nord)
Gianfranco Capizzi 1.888 (sud)

Udc:

Alessandra Ascia 2.542
Santo Mirisola 2.236
Pino Sorce 1.880 (nord) (riconfermato)
Gaetano Petralia 1.784 (sud)

Cristiani e Liberali:

Simona Campanella 1.027 (nord)

Sicilia Forte e Libera:

Vincenzo Accurso 688 (nord)

La Destra:
Enzo Cascino 509 (sud).

Per il centrosinistra (9 consiglieri):

Pd:

Alfonso Cirrone Cipolla 2002
Angelo Fasulo 1.488 (riconfermato)
Rosario Cusumano 1.457 (riconfermato)
Fabrizio Cannizzo 1.357 (sud)
Gianfranco Scarciotta 1.330 (nord)

Insieme per la Provincia:

Giuseppe Luca Licata 771 (sud)
Maria Grazia Bonura 713 (nord)

Psi:

Rocco Giovanni Scordio 918 (riconfermato, sud)

Rifondazione Comunista:

Giovanni Cacioppo 789 (sud).

Come di consueto per l'elezione dei 25 consiglieri provinciali, e del nuovo presidente della Provincia regionale, verrà data pubblica comunicazione tramite l’affissione di manifesti nei comuni del territorio.
La convocazione della prima riunione del nuovo consesso è stata disposta dal presidente del Consiglio uscente Angelo Marotta per lunedì 21 luglio, alle ore 16,30.
La presidenza della prima seduta spetta al consigliere più anziano per voti (Gianluca Miccichè del Mpa) sino all’elezione del nuovo presidente del consesso.

02 luglio 2008

Dal 2009 pensioni dal tabaccaio

Dai primi mesi del 2009 la pensione potrà essere ritirata dal tabaccaio: prelevando l'intero importo o anche una piccola somma, per annullare i rischi di rapina o scippo.
Questa è una delle novità del progetto "reti amiche", per l'erogazione di servizi pubblici attraverso i canali di distribuzione esistenti; nella prima fase saranno coinvolti i 34.463 tabaccai collegati alla rete telematica e 5.740 punti delle Poste italiane.
Il progetto, illustrato dal ministro Renato Brunetta (Funzione pubblica) a un convegno della federazione italiana tabaccai (Fit), avrà uno sviluppo modulare: da settembre sarà possibile versare da uno degli sportelli delle "reti amiche" i contributi per il riscatto della laurea, mentre da novembre il servizio verrà ampliato anche ai contributi Inps per colf e badanti.
Dall'inizio del 2009, inoltre, è prevista l'assistenza per determinare l'entità della somma da pagare, basta presentarsi allo sportello con il codice fiscale e dichiarare la quantità di ore lavorate dalla colf per conoscere l'importo da versare.
Sempre dal prossimo anno a Gennaio i pensionati, ovunque siano in quel momento, potranno recarsi presso un qualsiasi tabaccaio attrezzato e prelevare con una specie di carta di credito ricaricabile, il «Bancomat pensione» una sorta di bancomat, annullando i rischi di scippo.
In realtà per adesso i dettagli dell’operazione, frutto di una convenzione tra Inps e la categoria, non sono stati resi noti o messi a punto: in particolare quali fasce di pensionati potranno fruire del servizio, quanto si potrà ritirare, il guadagno per i tabaccai, se la carta sarà un Bancomat o una ricaricabile, gli eventuali costi per gli utenti.
Il ministro ha parlato di «pensionati a basso reddito» e di «un servizio personalizzato tipo Bancomat in modo che in qualsiasi posto ci si trovi sarà possibile recarsi presso un punto della Rete e chiedere di prelevare cifre anche modeste, fino a 10 euro, annullando il rischio di scippi». Ancora, si sa che il servizio non sarà disponibile subito in tutti i tabaccai e che sarà esteso gradualmente.
Si comincia a settembre con tabaccherie e uffici postali ma presto, ha annunciato Brunetta, saranno coinvolti nel progetto altre reti molto radicate sul territorio: «le stazioni dei Carabinieri, le stazioni ferroviarie, le banche, le farmacie, i centri commerciali e i consolati».
Per adesso, però, con l’avvio delle convenzioni da settembre grandi cambiamenti dirompenti non ce ne sono, in concreto: con Poste e tabaccai si parte con servizi oggi già forniti, magari in modo non organizzato e organico, o servizi non particolarmente utili: estratti conto Inps, pagamento di contributi previdenziali, compresi per i collaboratori domestici regolarizzati o i lavoratori stagionali.
Se funzionerà, invece, saranno novità di un certo rilievo la possibilità di rilasciare certificati anagrafici, il rilascio dei passaporti o di visti, la gestione delle domande per i concorsi pubblici.

29 giugno 2008

Il canto dell'upupa di Roberto Mistretta su Radio Rai 2

video

Mussomeli. Roberto Mistretta, autore del libro, è stato ospite nello studio Rai di Milano, oggi alle 13 su Radio Rai 2, nell’ambito della trasmissione «Tutti i colori del giallo» condotta da Luca Crovi, che si è occupato della nuova edizione de «Il canto dell’upupa» (Cairo editore) ovvero l’avventura cupa e drammatica del maresciallo dei carabinieri Saverio Bonanno, già tradotto nei paesi di lingua tedesca, dove ha riscosso grande successo.
Con questo romanzo Roberto Mistretta entra da protagonista sulla scena del noir italiano, lo scrittore di Mussomeli, imbastisce trame avvincenti, veri dipinti neorealistici, alternando momenti venati di tenera ironia e tinte nere dal violento impatto emotivo.

28 giugno 2008

La validità della carta d'identità passa da 5 a 10 anni

Come già anticipato sul post pubblicato il 20 Giugno che potete rileggere cliccando QUI, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge del 25 giugno 2008, n. 112 avente per oggetto: Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria, raddoppia il periodo di validità della carta d'identità: che da cinque passa a dieci anni.
Il provvedimento dispone all'articolo 31 la modifica del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, con il raddoppio del periodo di validità del documento.
La disposizione, stabilisce il decreto, si applica anche alle carte d'identità valide; a
i fini del rinnovo, i Comuni informano i titolari della carta d'identità della data di scadenza del documento stesso tra 10 e 90 giorni prima.

Lo stralcio integrale dell'articolo cita quanto segue:

Art. 31.

Durata e rinnovo della carta d'identità
1. L'articolo 3, secondo comma, del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, le parole: «cinque anni» sono sostituite dalle seguenti: «dieci anni».
2. La disposizione di cui all'articolo 3, secondo comma, del citato testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, come modificato dal comma 1 del presente articolo, si applica anche alle carte d'identità in corso di validità alla data di entrata in vigore della presente legge.
3. Ai fini del rinnovo, i Comuni informano i titolari della carta d'identità della data di scadenza del documento stesso tra il centoottantesimo e il novantesimo giorno antecedente la medesima data.

27 giugno 2008

Comune di Mussomeli, orario estivo

Mussomeli. Avviso per gli utenti, anche quest'anno, per il solo periodo estivo è stato siglato un accordo tra le organizzazioni sindacali dei lavoratori e il Comune di Mussomeli, per la variazione dell’orario di lavoro dei dipendenti comunali, con la sospensione temporanea del rientro pomeridiano previsto nei giorni di martedì e giovedì.
L’accordo prevede l’entrata in vigore del nuovo orario di lavoro il prossimo lunedì 30 giugno e sarà valido fino al 15 settembre 2008, si articolerà da lunedì a venerdì dalle ore 7:30 alle 14:42 per complessive 36 ore settimanali come previsto dal C.C.N.L.

Dal prossimo anno scolastico, libri di testo su internet

Importanti novità nel mondo della scuola per il prossimo anno scolastico, infatti è stato pubblicato il Decreto Legge 25 giugno 2008, n. 112 (sulla G.U. n. 147 del 25 giugno 2008 - Suppl. Ord. n. 152; in vigore dal 25 giugno 2008). Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria.

Di cui riportiamo lo stralcio integrale del testo:

Capo V Istruzione e ricerca Art. 15. Costo dei libri scolastici

1. A partire dall'anno scolastico 2008-2009, nel rispetto della normativa vigente e fatta salva l'autonomia didattica nell'adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado, tenuto conto dell'organizzazione didattica esistente, i competenti organi individuano preferibilmente i libri di testo disponibili, in tutto o in parte, nella rete internet.
Gli studenti accedono ai testi disponibili tramite internet, gratuitamente o dietro pagamento a seconda dei casi previsti dalla normativa vigente.
2. Al fine di potenziare la disponibilità e la fruibilità, a costi contenuti di testi, documenti e strumenti didattici da parte delle scuole, degli alunni e delle loro famiglie, nel termine di un triennio, a decorrere dall'anno scolastico 2008-2009, i libri di testo per le scuole del primo ciclo dell'istruzione, di cui al decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59, e per gli istituti di istruzione secondaria superiore sono prodotti nelle versioni a stampa, on line scaricabile da internet, e mista.
A partire dall'anno scolastico 2011-2012, il collegio dei docenti adotta esclusivamente libri utilizzabili nelle versioni on line scaricabili da internet o mista. Sono fatte salve le disposizioni relative all'adozione di strumenti didattici per i soggetti diversamente abili.
3. I libri di testo sviluppano i contenuti essenziali delle Indicazioni nazionali dei piani di studio e possono essere realizzati in sezioni tematiche, corrispondenti ad unità di apprendimento, di costo contenuto e suscettibili di successivi aggiornamenti e integrazioni.
Con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, sono determinati: a) le caratteristiche tecniche dei libri di testo nella versione a stampa, anche al fine di assicurarne il contenimento del peso; b) le caratteristiche tecnologiche dei libri di testo nelle versioni on line e mista; c) il prezzo dei libri di testo della scuola primaria e i tetti di spesa dell'intera dotazione libraria per ciascun anno della scuola secondaria di I e II grado, nel rispetto dei diritti patrimoniali dell'autore e dell'editore.
4. Le Università e le Istituzioni dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica, nel rispetto della propria autonomia, adottano linee di indirizzo ispirate ai principi di cui ai commi 1, 2 e 3.

22 giugno 2008

Mussomeli, in arrivo un commissario ad acta

Da Palermo. Aleggiava ormai da tempo la notizia, adesso c’è la conferma ufficiale, avendo appreso che sono stati nominati i Commissari ad acta in 118 ammministrazioni comunali siciliani che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione per il 2008.
Nella lista c'è anche il Comune di Mussomeli, i provvedimenti sono stati disposti venerdì 20 dall’assessore regionale degli Enti Locali, Francesco Scoma che ha firmato i decreti, che verranno registrati e notificati entro la settimana entrante.
I commissari avranno il compito di diffidare ed eventualmente sostituirsi dice l’assessore degli Enti Locali alle giunte o ai consigli per deliberare i bilanci di previsione, i cui termini per l’approvazione sono già scaduti il 31 maggio.
Il provvedimento si rende necessario e urgente per evitare l’interruzione dei pagamenti di alcuni servizi essenziali, l’intento è quello di applicare il rigore massimo in ogni ambito, dalla sostegno alla famiglia, alle politiche sociali, agli Enti Locali.
L’invio dei commissari ad acta è di fatto un provvedimento da adoperare in casi straordinari ma che è divenuto quasi un atto dovuto.
Allo studio la valutazione dell’ipotesi di inviare ispezioni a campione nelle amministrazioni provinciali e comunali per verificare lo stato economico e finanziario.
I commissari ad acta, stante il decreto assessoriale dovranno predisporre, in sostituzione della Giunta lo schema di bilancio per l'esercizio finanziario 2008, oltre a bilancio pluriennale per il triennio 2008-2010.
Dovranno convocare il Consiglio e stabilire un termine (non superiore ai 30 giorni) entro cui dovranno essere deliberati i documenti finanziari.
Qualora il Consiglio abbia deliberato la non approvazione dello schema di bilancio, il commissario ad acta dovrà avviare una nuova sessione di bilancio, prevedendo una nuova convocazione del consiglio con il termine di 30 giorni in cui dovrà deliberare il bilancio.
Il decorso infruttuoso dei termini preposti comporterà l'azione sostitutiva del commissario ed di conseguenza l’avvio delle procedure relative alla sospensione del Consiglio e del susseguente scioglimento.
Sarà il commissario ad acta in questo caso ad approvare i documenti finanziari in sostituzione del Consiglio che si è reso inadempiente.

21 giugno 2008

In arrivo una carta prepagata per i pensionati

Alla quattordicesima ai pensionati in pagamento a Luglio con cui percepiranno mediamente 389 euro in più, si aggiungerà presto la Carta prepagata che sarà distribuita a circa 1,2 milioni di persone disagiate, vale circa 400 euro all'anno, assegnata alle fasce più deboli, ed economicamente disagiate della popolazione per l'acquisto di beni alimentari e per sconti sulla bolletta elettrica.

Il costo dell'operazione si aggirerà intorno a 500 milioni di euro l'anno, il ministero dell'Economia ha diffuso alcuni dettagli in più sulla carta prepagata, vediamo quali:
Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, di concerto con quello del Lavoro, varerà entro 30 giorni un apposito decreto con i criteri e modalità di individuazione dei beneficiari, l'ammontare del beneficio, le modalità e i limiti per la fruizione dell'agevolazione.
Sarà individuato anche il gestore del servizio integrato che si occuperà delle carte acquisti e dei rapporti amministrativi connessi.
La rete di distribuzione sarà diffusa in modo capillare sul territorio nazionale, per finanziare l'operazione viene istituito un Fondo speciale di solidarietà alimentato dalla Robin Tax, dalle somme versate dalle cooperative a mutualità prevalente, da trasferimenti provenienti dal bilancio dello Stato e da versamenti effettuati a titolo spontaneo e solidale da società ed enti, in particolare del comparto energetico, dalle somme riscosse in eccesso dagli agenti della riscossione.
La card assicurerà sconti garantiti dal settore privato (10% sugli acquisti con la carta) sulla base di convenzioni con le associazioni di categoria (a partire dalla Confcommercio).
Lo sconto riguarderà anche la tariffa elettrica sociale assegnata d'ufficio, che avrà valore di circa il 20% della bolletta elettrica, con un bonus che varierà tra i 50 e i 100 euro l'anno a seconda dei consumi.
La carta, sarà inviata agli aventi diritto nella più assoluta riservatezza con la pensione.

Come si farà la spesa con la card prepagata ?

Sarà anonima, con un codice personale per garantire la riservatezza e sarà consegnata ai pensionati al "minimo" nello stesso momento in cui percepiranno la pensione.
La card prepagata con cui i più anziani a basso reddito e gli italiani con trattamenti previdenziali sotto gli 800 euro (o mille euro) mensili potranno beneficiare di sconti sulla bolletta elettrica e su beni alimentari acquistati nei supermercati di "apposite" catene o in altri esercizi commerciali convenzionati.
Per i prodotti alimentari, i pensionati al minimo potranno recarsi presso gli esercizi convenzionati e beneficiare dello sconto pagando con la carta prepagata.
Analoga operazione si prospetta per il pagamento della bolletta elettrica: pagando alla Posta la somma indicata sulla "bolletta" con la card prepagata si dovrebbe beneficiare automaticamente dell'agevolazione.

20 giugno 2008

Addio alla Gazzetta Ufficiale

Dalla Burocrazia, in arrivo norme semplificative per la vita dei cittadini e costruiscono risparmio di tempo e denaro allo Stato.
La chiamano dematerializzazione che significa addio ai faldoni polverosi e ai plichi di carta che ingombrano gli archivi degli Enti Locali, di fatto la Gazzetta Ufficiale su carta scomparirà progressivamente, a favore della versione digitalizzata, secondo il ministro alla Semplificazione Roberto Calderoli, l’aggiornamento normativo sarà disponibile soltanto sul web e mediante il ricorso ad abbonamenti on line.
Lo strumento cartaceo che non possieda più appeal da un pezzo, è risaputo da tempo.

Dal 2006 il Cnipa (Centro Nazionale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione) valutava nella dematerializzazione di un 10% degli atti della Pubblica Amministrazione un risparmio pari a 3 miliardi di euro.
Il provvedimento, sarà presentato a breve e si inquadra nell’ambito di una gestione ottimizzata degli atti amministrativi.
Lo snellimento, annunciato dal ministro Roberto Calderoli all’indomani del suo insediamento, contempla un pacchetto di misure per la semplificazione nomativa, che riguardano, in sintesi la riduzione, la certezza dei tempi del procedimento amministrativo, il rafforzamento del principio del silenzio-assenso, gli indennizzi al cittadino e le sanzioni al personale della pubblica amministrazione in caso di errori, la liberalizzazione del mercato è funzionale anche all’idea di comprimere gli adempimenti per la nascita di un'impresa a un solo giorno.
Altro cambiamento significativo, riguarda la durata della carta d’identità che passerà da cinque a dieci anni.
Per il rinnovo del documento verrà introdotto l’avviso automatico di scadenza.

19 giugno 2008

Scenario dell'Amministrazione comunale di Mussomeli

Con la recente elezione del 15/16 Giugno 2008, a consigliere provinciale del Collegio di Caltanissetta di Salvuccio Piero Bellanca (Mpa), che conseguenzialmente formalizzerà le sue dimissioni dalla carica di presidente del civico consesso alla prossima seduta del consiglio che si terrà entro la fine di questo mese, si procederà alla nomina del suo successore e che pertanto si ridisegna un nuovo scenario a livello locale per l'Amministrazione comunale di Mussomeli che cambia il suo aspetto attuale ancora una volta.
Intanto al suo posto, il primo dei non eletti nelle fila di Forza Italia Michele Spoto che aveva ottenuto 70 voti di preferenza nelle amministrative del 13/14 Maggio del 2007, e che verosimilmente confluirà nelle liste dell'MPA.
Vediamo comè cambiato il quadro politico locale.
In basso il quadro politico dell'Amministrazione comunale dopo le elezioni amministrative del 13/14 Maggio e il ballottaggio del 27/28 Maggio 2007.







Si presentava così:
SINDACO: Ing. Luigi Mancuso
VICE SINDACO: Avv. Piero Sorce
ASSESSORI:
1) Dr. Ambrogio Curiale (Alleanza Nazionale)
2) Dr. Daniele Frangiamore (Autonomia per Mussomeli)-(MPA)
3) Geom. Antonino Lanzalaco (Forza Italia)
4) Geom. Vincenzo Nigrelli)
5 Arch. Giovanni Crisostomo Nucera (Azzurri per Mussomeli)-(Forza Italia)
Consiglieri:


1 Territo Vincenzo















1) Alio Terenzio
2) Tulumello Salvatore D.


















1) Capodici Salvatore
2) Rizzo Giuseppe















1) Bullaro Francesco












1) Bellanca Salvuccio
2) Sorce Sebastiano
3) Lanzalaco Antonino (sostituito da Alessi Pasquale)
4) Nigrelli Vincenzo (sostituito da La Piana Vincenzo)
5 Giovino Antonio








1) Curiale Ambrogio (sostituito da Lunetta Nicola)
2) Mancuso Giovanni











1) Petruzzella Salvatore
2) Sorce Elio











1) Nucera Giovanni C. (sostituito da Camerota Daniele)
2) Montagnino Salvatore D.
3) Lo Conte Sebastiano











1) Nigrelli Vincenzo
2) La Greca Roberto












Come sarà lo scenario oggi alla luce delle recenti elezioni provinciali e i cambiamenti che si sono susseguiti nella politica nazionale con la formazione di nuovi soggetti politici in cui hanno confluito le varie componenti dell'Amministrazione comunale.
SINDACO: Ing. Luigi Mancuso
VICE SINDACO: Avv. Piero Sorce

ASSESSORI:
1) Dr. Ambrogio Curiale (MPA)
2) Dr. Daniele Frangiamore (MPA)
3) Geom. Antonino Lanzalaco (MPA)
4) Geom. Vincenzo Nigrelli (MPA)
5) Arch. Giovanni Crisostomo Nucera (PDL)


Consiglieri:

1) Alio Terenzio
2) Tulumello Salvatore D.
3) Capodici Salvatore
4) Rizzo Giuseppe
5 Bullaro Francesco



1) Spoto Michele (in sostituzione di Bellanca Salvuccio)
2) Sorce Sebastiano
3) Alessi Pasquale
4) Giovino Antonio
5 Nigrelli Vincenzo
6) La Piana Vincenzo
7) Territo Vincenzo
8) Sorce Elio
9) La Greca Roberto




1) Camerota Daniele
2 Montagnino Salvatore D.
3 Lo Conte Sebastiano




1) Petruzzella Salvatore
2) Mancuso Giovanni
3) Lunetta Nicola

18 giugno 2008

Gero Valenza di nuovo in pole, Scarciotta chiede verifica dei voti

Mussomeli. Continua la querelle e colpi di scena a ripetizione per Gero Valenza che incassa il successo almeno per il momento, il candidato mussomelese del PD infatti sarà proclamato a giorni come consigliere provinciale.
A seguito della ridda di voci intercorse circa la sua mancata elezione l'ex sindaco, ha avuto conferme ufficiali a riguardo ed ha riaffermato di essere il secondo eletto, nel frattempo si ha notizia che Gianfranco Scarciotta, intende chiedere la verifica dei voti, ed eventualmente esperire ricorso.
Qual'ora accadesse, soltanto gli organi competenti in materia possono esitare in via definitiva ponendo fine a un' eventuale situazione di stallo.

Fetta di salame nella scheda: "Buon appetito"

In questa tornata elettorale per le provinciali, da segnalare un fatto curioso accaduto a Terrasini (Palermo).
Una fetta di salame è stata ritrovata dentro una scheda elettorale dov'era scritto "Buon appetito", nel corso delle operazioni di scrutinio per le amministrative.
Lasciare una fetta di qualche salume nella scheda elettorale, accompagnata da ironici messaggi, è una cosa ormai diventata abbastanza comune.
Il fatto divenne una leggenda metropolitana negli anni Ottanta, ma nel 1987, a Trento, in una scheda per il voto ai referendum, fu trovata davvero una fetta di mortadella con la scritta "Fate un referendum per l'abolizione del salame".
Anche nelle recenti elezioni politiche è successo almeno in due località: Sant'Arsenio (Salerno), dove il presidente di un seggio ha trovato una fetta di mortadella all'interno di una scheda elettorale, accompagnata dalla scritta 'adesso mangiatevi questa'; a Pescara una fetta di mortadella avvolta in un foglio di plastica trasparente, ripiegata all'interno di una scheda elettorale per il Senato, è stata trovata, durante lo scrutinio, con il messaggio scritto in dialetto: "Mo magneteve pure quisse".

Clamoroso, Gero Valenza non viene eletto per 25 voti

Mussomeli. La notizia era nell’aria e suscita clamore e beffa ciò che è successo a Gero Valenza, candidato al consiglio provinciale per il Partito Democratico.
Dopo l’esultanza per l'elezione data ormai per scontata, si è passati oggi all'amarezza per via di una manciata di voti poco più di 25 l’ex sindaco mussomelese sarebbe stato estromesso da Gianfranco Scarciotta a cui va attribuito il seggio grazie al recupero di voti in una sezione di San Cataldo non assegnati in un primo momento ma che a seguito di verifiche sulle attribuzioni di voti, gli sono stati assegnati.

Colleggio di Caltanissetta, verifiche in corso per attribuzione seggio

Verifiche in corso sulla possibile elezione di Gero Valenza attualmente sospesa per via di verifiche sulle attribuzioni di voti in una sezione elettorale di San Cataldo.
Il seggio potrebbe essere assegnato a favore di Scarciotta.

17 giugno 2008

Ripartizione dei seggi Collegio di Caltanissetta

COLLEGIO DI CALTANISSETTA: SEGGI ASSEGNATI: 12

RIPARTIZIONE DEI SEGGI E VOTI DI PREFERENZA

I Candidati mussomelesi eletti sono: 3 evidenziati in rosso

PARTITO DEMOCRATICO: 2

1) CUSUMANO ROSARIO EUGENIO detto SARO: 1.459
2) VALENZA CALOGERO detto GERO: 1.301

INSIEME PER LA PROVINCIA: 1

1) BONURA MARIA GRAZIA TERESA: 713

DEMOCRAZIA CRISTIANA - PARTITO LIBERALE ITALIANO: 1

1) CAMPANELLA SIMONA: 1.027

UNIONE DEI DEMOCRATICI CRISTIANI E DEI DEMOCRATICI DI CENTRO: 2

1) MIRISOLA SANTO: 2.214
2) SORCE GIUSEPPE: 1.876

MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA - ALLEATI PER IL SUD: 2

1) MICCICHE' GIANLUCA ANTONELLO: 3.337
2) BELLANCA SALVUCCIO PIERO detto SALVUCCIO: 1.914

SICILIA FORTE E LIBERA - LOMBARDO PRESIDENTE: 1

1) ACCURSO VINCENZO: 687

IL POPOLO DELLA LIBERTA' - BERLUSCONI PRESIDENTE: 3

1) MANCUSO MICHELE: 2.250
2) DELL'UOMINI DIEGO: 2.097
3) CIGNA ROBERTO: 1.667

Ripartizione Seggi Collegio di Caltanissetta

Risultati Candidati Presidente relativi a n. 142 su n. 142 sezioni
Risultati Liste relativi a n. 142 su n. 142 sezioni
Dati relativi allo scrutinio completo

RIFONDAZIONE COMUNISTA: 0

PARTITO DEMOCRATICO: 2
INSIEME PER LA PROVINCIA: 1
ITALIA DEI VALORI LISTA DI PIETRO: 0

TOTALE SEGGI: 3

PARTITO SOCIALISTA – PSE: 0

TOTALE SEGGI: 0

DEMOCRAZIA CRISTIANA - PARTITO LIBERALE ITALIANO: 1
UNIONE DEI DEMOCRATICI CRISTIANI E DEI DEMOCRATICI DI CENTRO: 2
LA DESTRA - ALLEANZA SICILIANA: 0
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA - ALLEATI PER IL SUD: 2
SICILIA FORTE E LIBERA - LOMBARDO PRESIDENTE: 1
IL POPOLO DELLA LIBERTA' - BERLUSCONI PRESIDENTE: 3

TOTALE SEGGI: 9

SEGGI ASSEGNATI: 12

16 giugno 2008

Voti Consiglieri Collegio di Caltanissetta

Voti Consiglieri Collegio di CALTANISSETTA (CL)
Risultati Consiglieri relativi a n. 142 su n. 142 sezioni

Dati relativi allo scrutinio completo

Lista 1 Candidati Consigliere 12


N° 1 PARTITO SOCIALISTA - PSE TOT. VOTI: 1.115

1) D'ANTONA GIUSEPPE: 400
2) AMATO DOMENICO GIUSEPPE: 1

3) GALBO EMANUELE MASSIMO: 2
4) CASCIO AGOSTINO: 234
5) CUDA ANGELO: 29

6) GIUGNO ANGELO: 1
7) GROTTADAUREA FILIPPO: 4
8) INFANTINO PAOLA ANGELA MARIA: 13
9) MALTA GAETANO: 138
10) MORELLO ANGELO: 109
11) PRIVITERA SALVATORE: 19
12) TURCO ROSARIA ANNA detta ROSARIA: 95



Lista 2 Candidati Consigliere 12

DEMOCRAZIA CRISTIANA - PARTITO LIBERALE ITALIANO TOT. VOTI: 2.035

1) CAMPANELLA SIMONA: 1.027
2) PACE ROSARIO: 222
3) LAMANTIA LUIGI detto GINO: 52
4) BOVA NICOLINO FRANCO GAETANO ALBERTO: 147
5) FERRANTE NATALE: 224
6) DI PIAZZA ALESSANDRO: 53
7) BERTA DAVIDE AUGUSTO: 64
8) OLIVERI ANTONIO: 95
9) PASSARO MICHELE: 5
10) VIRZI' CALOGERO: 94
11) MICCICHE' VINCENZO: 36
12) MARCHESE GIUSEPPE VINCENZO: 16

Lista 3 Candidati Consigliere 12

UNIONE DEI DEMOCRATICI CRISTIANI E DEI DEMOCRATICI DI CENTRO
TOT. VOTI: 8.995

1) ANZALONE GIUSEPPE: 1.060

2) LICATA VINCENZO: 1.293
3) NOLA GAETANO: 1.267
4) SORCE GIUSEPPE: 1.876
5) ANNALORO RAIMONDO: 170
6) DI FRANCESCO GIUSEPPE: 70
7) GALANTE GABRIELLA: 22
8) MIRISOLA SANTO: 2.214
9) MISTRETTA PASQUALE: 953

10) PIAZZA ELENA: 1
11) SCAVUZZO DAFNE: 68

12) SULERI MICHELE: 1

Lista 4 Candidati Consigliere 12

PARTITO DEMOCRATICO TOT. VOTI: 10.778

1) BUFALINO ANTONIO: 563

2) CUSUMANO ROSARIO EUGENIO detto SARO: 1.459
3) GRUTTADAURIA ALESSANDRO: 1.060
4) IPPOLITO GIUSEPPE: 489
5) LICARI SILVANO CARLO FILIPPO: 894
6) MACALUSO MARCO: 6
7) MILAZZO CARMELO: 1.104
8) NOCERA LUIGI: 1.105
9) PILATO MICHELE: 863
10) SCALIA ANGELO ANTONIO: 667
11) SCARCIOTTA GIANFRANCO: 1.267
12) VALENZA CALOGERO detto GERO: 1.301


Lista 5 Candidati Consigliere 12

INSIEME PER LA PROVINCIA TOT. VOTI: 4.258

1) ANNALORO ANGELINA: 115

2) BONURA MARIA GRAZIA TERESA: 713
3) CHIARELLI MASSIMO GIUSEPPE: 488
4) CURCIO GIUSEPPE: 86
5) DI SALVO MARIO:83
6) ELEONORI GUGLIELMO ANTONIO:289
7) MENDOLA DEVID:551
8) MILIA PIETRO:34
9) PICCILLO GIUSEPPE FRANCESCO MARIA:558
10) TORRISI CLAUDIO CONCETTO:542
11) ZINGARELLI GIANFRANCO:144
12) TERRITO GIUSEPPE detto PEPPE:655


Lista 6 Candidati Consigliere 12

LA DESTRA - ALLEANZA SICILIANA TOT. VOTI: 1.512

1) COTTITTO ALESSANDRO: 1

2) GENCO CALOGERO: 396
3) GIARDINA MICHELE: 13
4) GRACI SALVATORE: 6
5) LA FISCA ALESSANDRO: 1
6) LOPIANO GIUSEPPE ALESSIO: 1
7) LO RE NICOLO': 715
8) MANGANARO MICHELE ANTONIO: 1
9) MATTINA ANTONIO ALFONSO: 358
10) MOSSUTO FABIO: 8
11) MULE' GIUSEPPE: 8
12) TALLUTO FABIO IVAN: 4


Lista 7 Candidati Consigliere 12


RIFONDAZIONE COMUNISTA TOT. VOTI: 1.450

1) CARAMANNA SALVATORE MARCO DIMITRI: 324

2) CATTUTI GRAZIANO LUCA: 9
3) FARINELLA FABRIZIO: 19
4) GERACI GIULIANA DAFNE: 43
5) PETIX SALVATORE ANTONIO: 89
6) PIAZZA GAETANO EUGENIO ANTONIO: 98
7) PRISINZANO VINCENZO: 103
8) RISTAGNO ROSARIO ALESSIO: 691
9) RUSSO CARMELO: 21
10) SORCE ALESSANDRA: 31
11) CUSIMANO GRAZIA: 11
12) GUARINO SALVATORE: 11


Lista 8 Candidati Consigliere 12

MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA - ALLEATI PER IL SUD TOT. VOTI: 10.411

1) BELLANCA SALVUCCIO PIERO detto SALVUCCIO: 1.914

2) CELESTRI DAMIANO ANTONIO: 13
3) CIUNI SALVATORE: 4
4) DEL POPOLO CARCIOPOLO ANTONINO detto TONINO: 1.335
5) FULCO GIOVANNI: 1.172
6) MICCICHE' GIANLUCA ANTONELLO: 3.337
7) RICOTTA FILOMENA ADRIANA MARIA: 756
8) RUSSO MICHELE PASQUALE: 296
9) D'ASERO GIUSEPPE: 0
10) SALVAGGIO LUIGI: 609
11) FAVATA GAETANO: 974
12) BUGIA FRANCA RITA: 1


Lista 9 Candidati Consigliere 11

SICILIA FORTE E LIBERA - LOMBARDO PRESIDENTE TOT. VOTI: 2.752

1) ACCURSO VINCENZO: 687

2) CURATOLO GIUSEPPE: 304
3) NIGRELLI VINCENZO: 437
4) SORCE VINCENZO: 593
5) LIBRIZZI CALOGERO: 548
6) CARTERA VINCENZO: 31
7) MACALUSO ANGELO: 1
8) D'ASERO ELISEO: 1
9) IPPOLITO ROBERTO FILIPPO: 1
10) PAGANO FRANCESCO ANTONIO: 148
11) DONATO CALOGERO: 1


Lista 10 Candidati Consigliere 12

IL POPOLO DELLA LIBERTA' - BERLUSCONI PRESIDENTE TOT. VOTI: 12.684

1) CASSARINO ETTORE: 276

2) CIGNA ROBERTO: 1.667
3) DELL'UOMINI DIEGO: 2.097
4) EMMANUELE ROBERTO: 430
5) FALCONE MATILDE DANIELA LOREDANA detta TILDE: 987
6) FAVATA ANTONIO: 1.041
7) MANCUSO MICHELE: 2.250
8) MASTROSIMONE GIUSEPPE: 726
9) MESSINA PIO CALCEDONIO: 1.160
10) MILAZZO SALVATORE detto SALVO: 223
11) TRICOLI LORENZO GAETANO: 987
12) VULLO FILIPPO: 840


Lista 11 Candidati Consigliere 8

ITALIA DEI VALORI LISTA DI PIETRO TOT. VOTI: 451

1) MARITATO FILIPPO: 249

2) MARIA ANTONINO: 0
3) LAURICELLA ANDREA SALVATORE: 22
4) DELL'UTRI SALVATORE: 19
5) PIAZZA GIOVANNI: 152
6) PALERMO SALVATORE: 6
7) CANTARO SALVATORE: 1
8) ARENA CALOGERO AUGUSTO: 2

Voti di preferenza candidati di Mussomeli

VOTI DI PREFERENZA RICEVUTI A MUSSOMELI

UNIONE DEI DEMOCRATICI CRISTIANI E DEI DEMOCRATICI DI CENTRO

SORCE GIUSEPPE Voti: 1.190
MISTRETTA PASQUALE Voti: 567
NOLA GAETANO Voti: 402

RIFONDAZIONE COMUNISTA

SORCE ALESSANDRA Voti: 26
FARINELLA FABRIZIO Voti: 3

MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA - ALLEATI PER IL SUD

BELLANCA SALVUCCIO PIERO detto SALVUCCIO Voti: 824

SICILIA FORTE E LIBERA - LOMBARDO PRESIDENTE

SORCE VINCENZO Voti: 364
NIGRELLI VINCENZO Voti: 329


ITALIA DEI VALORI LISTA DI PIETRO

PIAZZA GIOVANNI Voti: 114

INSIEME PER LA PROVINCIA

TERRITO GIUSEPPE detto PEPPE Voti: 499

PARTITO DEMOCRATICO

VALENZA CALOGERO detto GERO Voti: 785